fbpx
domenica, 2 Ottobre 2022
HomeIdeasLa star Vincenzo De Luca: un libro di Domenico Giordano

La star Vincenzo De Luca: un libro di Domenico Giordano

Cosa c’entrano gli AirPods della Apple con Vincenzo De Luca? La domanda può sembrare astrusa, la risposta serve a cominciare a parlare del libro “De Luca – La Comunicazione Politica di Vincenzo De Luca da sindaco a social star”, scritto per AreaBlu Edizioni da Domenico Giordano, spin doctor e consulente di comunicazione politica per Arcadia.

Bene – ecco la risposta alla singolare domanda -, chi ha comprato il libro di Giordano su Amazon, ha acquistato – ce lo dice la notissima piattaforma – anche gli AirPads della Apple, un accessorio indispensabile per uno dei qualsiasi fruitori della grande bolla quotidiana in cui tutti siamo immersi e nella quale viviamo armati di cellulare. Sperando o essendo convinti di essere sempre connessi con ciò che accade ovunque.

Il libro di Giordano è da leggere: indaga con tecnica e professionalità il linguaggio di quello che è diventato una political star, oggi arrivato a governare la Campania ma partito – la cosa è assai importante – dalle ripetute sindacature a Salerno, che ne hanno costruito il lato pop.

Il volume è preceduto da una prefazione di Marco Valbruzzi, docente e ricercatore di scienze politiche e sociali, che lo definisce polemos, spirito guerriero generatore di conflitti e nemici. Senza i quali, forse, non avrebbe identità. Il parere di Valbruzzi anticipa lo sfondo della lente complessiva del libro, tutto intrecciato alla politica, che è la cifra principale di De Luca e che qui sembra sovrastare ogni cosa. Un dato oggettivo – è chiaro -, perché non è venuto ancora il tempo di chiedersi se la comunicazione proposta da De Luca potrebbe avere chances per continuare ad affermarsi, fuori del potere che il Governatore esercita.

Il pregio principale del volume risiede nella vivisezione che Giordano fa delle forme del linguaggio di De Luca, tra le quali emerge come fondamentale l’ostinata ed esasperata ricerca della disintermediazione verticale e orizzontale. Un tratto che poteva abbagliare, negli anni scorsi, prefigurando una vittoria della democrazia nella politica e nell’informazione. Oggi, una sconfitta cocente e strisciante, sulla scena nella quale tutti sembrano informati e coscienti e dove invece la realtà e la verità sono quasi sempre attori non protagonisti.

da non perdere

Meno 51 giorni al voto: ecco chi vincerà le elezioni

Mancano 51 giorni al voto di queste strane Elezioni Politiche. Cominciamo un veloce viaggio quotidiano nelle notizie più curiose della campagna elettorale, con la...