fbpx
giovedì, 8 Dicembre 2022
HomeCommunityVillari: Città della Scienza una casa per il confronto, la pace e...

Villari: Città della Scienza una casa per il confronto, la pace e lo sviluppo

In occasione della Giornata mondiale della scienza per la pace e lo sviluppo promossa dall’Unesco, la funzione della scienza nella società e la necessità di coinvolgere il grande pubblico nei dibattiti sulle questioni scientifiche emergenti sono evidenziate dal presidente di Città della Scienza, Riccardo Villari: “E’ importante ribadire, mai come in questi giorni, il ruolo cruciale della scienza per tutte le sfide che abbiamo davanti, non solo per limitare l’impatto dei cambiamenti climatici, ma anche per promuovere un mondo più giusto e pacifico. La scienza ci fornisce le chiavi per capire chi siamo e dove andiamo. Come sancito dalla dichiarazione universale dei diritti umani, ogni individuo ha il diritto di partecipare liberamente alla vita culturale, di contribuire al progresso scientifico e di trarre beneficio dei suoi risultati”.

“Come presidente di Città della Scienza, organizzazione riconosciuta come ONG in relazione ufficiale con l’UNESCO – afferma Villari – vorrei ribadire quanto facciamo per favorire – attraverso la comunicazione e l’educazione scientifica – l’accesso alle conoscenze scientifiche per tutti. Avvicinando la scienza ai cittadini, vogliamo sottolineare il ruolo che gli scienziati svolgono per il bene delle persone e della società. Ma soprattutto confermare, in questo momento cosi critico per la pace nel mondo, l’importanza e la rilevanza della scienza come linguaggio condiviso e come strumento di diplomazia, di dialogo e di cooperazione tra i popoli. Città della Scienza vuole essere, e sarà sempre di più un luogo di scienza aperta, una casa per il confronto di tutti con la società e per l’accoglienza di tutte le comunità che la compongono. In questi prossimi mesi, moltiplicheremo in questa direzione le nostre iniziative culturali ed educative”.

da non perdere

CHI SALE E CHI SCENDE: Vigliotta, Surdi, Battarra, Napoletano, il Servizio...

Chi sale e chi scende. A Caserta e nel suo territorio, la cui governance viene da troppi criticata più sui social e al tavolino...